Sagnarelli pomodoro e basilico

Il pomodoro arriva in Italia portato dai primi esploratori delle americhe alla fine del 15° secolo; approda in cucina due secoli dopo, essendo prima d’allora ritenuto una pianta tossica e non commestibile.
Deve però attendere ancora 150 anni prima di sposarsi con la pasta e dare origine ad uno dei piatti più famosi della cucina napoletana: la pasta al pomodoro, un inno alla semplicità ed al gusto che incarna appieno la filosofia della cucina mediterranea.

Ingredienti

Per 4 persone
  • 320 gr. Sagnarelli
  • 600 gr. Pomodori datterini
  • 5 foglie basilico
  • Mezza cipolla tritata
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio – sale qb

PROCEDIMENTO

1. PRIMO PASSAGGIO

Soffriggere in una padella con un filo d’olio la cipolla e l’aglio in camicia.

2. SECONDO PASSAGGIO

Togliere l’aglio dalla padella, aggiungere i pomodorini tagliati a metà e il basilico tagliato a julienne e cuocere per 5 minuti circa aggiungendo mezzo mestolo d’acqua.

3. TERZO PASSAGGIO

Mettere i sagnarelli in padella e saltare per asciugare il liquido in eccesso.

N°58 SAGNARELLI

Prezzo € 2,80

INGREDIENTI

Semola di grano duro e acqua
Paese di coltivazione del grano: Arizona
Paese di molitura: Italia

TEMPO DI COTTURA

12 minuti

PESO CONFEZIONE

500 g